Retake Roma insieme alle aziende per il decoro urbano

Il 5 febbraio lo staff di Tibex.net, ha dedicato il suo team building al decoro urbano: grazie al suo associato Retake Roma e al generoso contributo degli iscritti al Circuito che hanno devoluto parte dei loro crediti per l’acquisto di prodotti per la pulizia, alcuni dei muri e delle insegne limitrofe agli uffici Tibex, sono stati ripuliti con grande soddisfazione e spirito di gruppo! un piccolo passo in più verso la promozione dei valori della collaborazione e della condivisione a sostegno del nostro territorio.
L’iniziativa, è stata raccontata da Keep Radio e dalla redazione di Roma Today di cui di seguito l’articolo del 5 febbraio:

“Retake Roma è un movimento spontaneo di cittadini, apartitico, che promuove il decoro urbano, l’orgoglio civico, il volontariato, l’educazione e l’arte legittima. Nel 2015, Retake Roma ha organizzato più di 200 eventi di clean-up tra i suoi 60 e più gruppi sparsi su Roma. Già da qualche anno, varie aziende hanno scelto il movimento di Retake Roma per sensibilizzare i propri dipendenti e svolgere delle attività di team building e corporate social responsibility.

Oltre infatti a tutti i cittadini che spontaneamente decidono di scendere in piazza per riprendersi la propria città ripulendola dal degrado, anche le aziende e i loro dipendenti possono ritrovarsi al di fuori della struttura aziendale per un momento di formazione che abbia anche un impatto sulla città in cui vivono e lavorano, contribuendo a renderla migliore e più pulita Ed è proprio quello che ha fatto Tibex.net, il Circuito di Credito Commerciale del Lazio oggi, dando un esempio concreto di questa attività scendendo in strada con i propri dipendenti, che per metà giornata hanno lasciato telefono, computer e documenti sostituendoli con mascherine e guanti per ripulire da scritte vandaliche alcuni muri antistanti i propri uffici.

Le strade che sono state ripulite da adesivi, scritte e sporcizia, grazie a questa operazione di team building sono: via Romagna, via Boncompagni, Corso Italia e Piazza Fiume.”